icona  A Place d'Espagne arrivano gli chef marchigiani

In occasione della celebrazione della giornata delle Marche Bruxelles farà prestigiosa scenografia alle creazioni degli chef marchigiani che proporranno degustazioni di prodotti tipici regionali proposte dalle scuole alberghiere della regione. 'E' un'occasione importante - commenta Paolo Petrini, assessore regionale all'Agricoltura ed Alimentazione - per promuovere e far conoscere ulteriormente le tipicità enogastronomiche regionali. Il rispetto delle tradizioni e la ricerca della qualità da parte dei produttori consente di garantire prodotti eccellenti quanto a gusto e capacità nutrizionali. Le politiche regionali attuate hanno come priorità la valorizzazione dei territori e dei loro prodotti enogastronomici, perseguita attraverso gli strumenti della tracciabilità delle produzioni e della qualità. A Bruxelles la qualità delle tipicità regionali verrà esaltata dalla creatività dei giovani professionisti dei sette istituti alberghieri marchigiani'.

gli_chef_marchigiani.jpgPolenta alla carbonara, crostoso di Urbino, crescia ai ciccioli con tartufo bianco di Acqualagna, bostrengo di Apecchio, è quanto proporra` l'Istituto Alberghiero 'Celli' di Piobbico. L'Istituto Alberghiero 'Varnelli' di Cingoli proporrà invece dolci tipici, tra serpe di Cingoli alle mandorle, cavallucci, frustino, crescia fogliata di Fiuminata e nodini al vino.

 

la_cucina_marchigiana.jpgL'Istituto alberghiero Santa Marta di Pesaro delizierà i palati belgi con assaggi di porchetta e moretta di Fano, mentre l'Alberghiero di Loreto proporrà polletto in potacchio, salumi del Conero, verdure all`olio loretano, pecorini e confetture, la sapa ed i 'vincisgrassi' secondo l'antica ricetta del Nebbia del 1779. L'Istituto Alberghiero Panzini di Senigallia servira` stoccafisso alla senigalliese, salumi di Frattula, dolce di Pio IX e cupola di Senigallia. L'Alberghiero di San Benedetto del Tronto offrirà degustazioni di olive ascolane, alici, involtini verza sugarello e orzo, ricotta e marmellata di castagne di Acquasanta. Infine l'Alberghiero di Porto Sant`Elpidio proporrà coniglio in porchetta, maccheroncini di Campofilone fritti, fegatello all'olio di Falerone, pesche della Val d`Aso e vino cotto. Gli stand delle scuole alberghiere offriranno un totale di circa undicimilaseicento assaggi.

 

Fonte: Ufficio Stampa Regione Marche